venerdì 15 maggio 2015

Zuppa al pomodoro di Jamie Oliver senza glutine senza lattosio senza proteine del latte vegan per #Foodrevolutionday e per #GFFD


Ci siamo! E' il 15 maggio ed è il #Foodrevolutionday.
La petizione ieri ha superato il milione di firme, segno che la rivoluzione interessa a molti di noi, sparsi per tutto il mondo.
Questa rivoluzione non vale solo oggi, ma vale tutti i giorni; ad ogni pasto, ogni pietanza che mettiamo a tavola può fare la differenza per noi e per i nostri cari, i nostri amici, gli amici degli amici. 
La rivoluzione alimentare significa essere consci della qualità e della provenienza di ciò che mettiamo sulle nostre tavole, significa essere consci che il cibo è davvero cura per il nostro corpo  - non a caso la nutriceutica è di enorme interesse.
L'anno scorso ho preso parte a questa iniziativa con piacere, ma è anche aumentato il mio impegno nel capire che cosa è davvero la sostenibilità alimentare.
Quest' anno ho preso parte a questa rivoluzione come ambassador, non solo per condividere con altri i concetti basilari della food revolution, ma anche per cucinare insieme a loro. 
Infatti, molte amiche blogger hanno cucinato questa settimana assieme a me, scegliendo tra le splendide ricette di Jamie, soprattutto lo hanno fatto senza glutine e senza latte (lattosio e proteine del latte).
Oggi, per il #foodrevolutionday e per il #GFFD, propongo una ricetta semplicissima, che è però comfort food molto adatto, visto che è in arrivo Ferox, la perturbazione che ci dovrebbe riportare nel pieno dell'inverno - così dicono i meteorologi.


Zuppa al pomodoro di Jamie Oliver 
senza glutine senza lattosio senza proteine del latte vegan per #Foodrevolutionday  e per #GFFD
Jamie Oliver's Simple Tomato Soup 
gluten free dairy free milk proteins free vegan for #Foodrevolutionday #GFFD


Ingredienti

1 cipolla bionda media bio
1 carota bio
1 gamba di sedano bio
brodo vegetale q.b., fatto in casa con ortaggi bio
1 barattolo di pomodori datterini pelati da produzione integrata (400 g circa)
200 g di pomodori ciliegino da produzione integrata, lavati e privati dei semi
sale marino iodato fino
basilico fresco tritato


per accompagnare Flat Breads aromatizzati alle erbe di Jamie Oliver senza glutine senza lattosio senza proteine del latte vegan **
olio extravergine di oliva ligure DOP
basilico fresco tritato

casseruola capiente, coperchio, minipimer, caraffa, cucchiai, tagliere, coltello per verdure, scodelle, robot multiuso Kenwood

*ancora una volta ricordo che: per i celiaci e le persone gluten sensitive bisogna accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 609/2013, che sostiuisce il regolamento CE 41/2009, da D.L 111/1992, da Regolamento di esecuzione CE 828/2014 e nota del Ministero della Salute prot. 600.12/A32/2861. Inoltre, per ulteriori informazioni leggere anche qui e non dimenticare mai il discorso sulle tracce contaminazioni e cross-contaminazioni. Per il lattosio e le proteine del latte controllare sempre le etichette e le diciture in esse presenti.

**di questa ricetta scriverò in seguito.


Procedimento

Ho tritato col il robot multiuso Kenwood la cipolla, la carota ed il sedano.
Ho messo il trito di verdure nella casseruola capiente con un cucchiaio di olio extravergine di oliva ligure DOP e del sale.
Ho fatto rosolare il trito di verdure brevemente e ho aggiunto i pomodori datterini pelati.
Ho aggiunto i pomodori ciliegino già lavati e privati dei semini.
Poi ho aggiunto del brodo vegetale, fatto in casa, circa 900 ml.
Ho alzato la fiamma e portato a bollore il tutto; una volta arrivati al bollore ho abbassato la fiamma al livello medio e ho chiuso con il coperchio.
Ho fatto cuocere per circa 15 minuti, girando di tanto in tanto.
Negli ultimi 2 minuti ho aggiunto il basilico fresco tritato e ho aggiustato di sale.
Arrivata la zuppa a cottura, ho tolto dal fuoco e lasciato intiepidire per qualche minuto.
A questo punto ho frullato con il minipimer per ottenere un composto vellutato.
Ho versato la zuppa nelle scodelle e guarnito con del basilico tritato e dell'olio extravergine di oliva ligure DOP.
Ho servito con i flabreads aromatizzati alle erbe.


Ecco la  mia ricetta per il #foodrevolutionday!
E voi quale ricetta avete scelto tra quelle della lista?
Buona rivoluzione!

mercoledì 13 maggio 2015

Naan di Jamie Oliver senza glutine senza lattosio senza proteine del latte con lievito madre per #Foodrevolutionday.


"Il Lone Cypress mica ce l'hanno solo in California..."
"E' il sole che ti fa male? Non è che ti sei beccata una insolazione ed il cervello è in tilt?" mi apostrofa la voce a bitchy.
"Ma no! E' che di fronte alla meraviglia degli scorci che questo sentiero ha, il flusso dei ricordi mi riporta indietro, fino in California..."
"Flusso dei ricordi? No... mi sa che è davvero insolazione..." ribatte la voce a bitchy.
"Ti stai rivelando sempre più donna senza poesia...sappilo..."

Dopo più di dieci anni, domenica scorsa, in occasione della gita a Trieste per la Mini Maker Faire (#TMMF), siamo andati a passeggiare sul sentiero Rilke, che parte da Duino e termina a Sistiana. Il sentiero si snoda lungo le falesie di Duino, riconoscibile per il castello che si staglia sospeso tra cielo e mare. Questo sentiero prende il nome dal poeta Rilke, autore delle Elegie Duinesi, ed è un vero gioello naturale. 
L'ultima volta che ci siamo stati il nostro cucciolo d'uomo era in passeggino; adesso è un ragazzo.
E' stata una splendida riscoperta, nonostante ci siano stati dei cambiamenti, ma la poesia delle rocce, del bosco e del mare intorno riscalda ancora il cuore, anche più del sole. 
Certo, non è la 17 mile Drive, è solo un sentierino, molto sassoso e stretto, proprio in cima alle falesie, ma regala all'occhio momenti di pura e semplice bellezza. 
Tanti anni fa, ne scrissi anche in uno dei fora di cucina che frequentavo...chissà mai dove sarà finito il racconto. Comunque, il sentiero è sempre lì e merita di essere passeggiato almeno una volta nella vita.
Con nel cuore ancora le suggestioni e i panorami di questa bellezza, ho iniziato la settimana, con un troppissimo lunedì. 
Quindi, per consolarmi un po', che faccio?
Panifico.
In occasione del #foodrevolutionday di Jamie Oliver, ho provato a fare i suoi naan, ma ovviamente con tutti i miei senza e con l'esubero di lievito madre.


Naan di Jamie Oliver 
senza glutine senza lattosio senza proteine del latte con lievito madre per #Foodrevolutionday
 Sourdough Jamie Oliver's Incredible Naan Breads 
gluten free dairy free milk proteins free for #Foodrevolutionday

Ingredienti
per 6 naan

100 g di lievito madre senza glutine in esubero
250 g di farina per pizze Nutrifree
30 g di olio di riso
3 cucchiai colmi di yogurt di soja compatto bio senza zucchero
5 g di sale fino
1 cucchiaino di sciroppo d'agave
100 ml di acqua tiepida

ciotola della planetaria Kenwood, frusta a gancio, bilancia, ciotola, leccapentola, mattarello, capiente padella antiaderente, spatola, piatto da portata

*ancora una volta ricordo che: per i celiaci e le persone gluten sensitive bisogna accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 609/2013, che sostiuisce il regolamento CE 41/2009, da D.L 111/1992, da Regolamento di esecuzione CE 828/2014 e nota del Ministero della Salute prot. 600.12/A32/2861. Inoltre, per ulteriori informazioni leggere anche qui e non dimenticare mai il discorso sulle tracce contaminazioni e cross-contaminazioni. Per il lattosio e le proteine del latte controllare sempre le etichette e le diciture in esse presenti.


Procedimento

Ho pesato, nella ciotola della planetaria, il lievito madre e la farina.
Ho poi aggiunto l'olio di riso, l'acqua, lo yogurt di soia e anche lo sciroppo d'agave.
Ho cominciato ad impastare a bassa velocità.
Poi ho aggiunto il sale e ho cominciato ad impastare a velocità sempre più alte.
Una volta amalgamato il tutto, la pasta l'ho messa a riposo 1 ora a temperatura ambiente e dopo l'ho depositata in frigo per una notte.
Al mattino ho tirato fuori l'impasto dal frigo e l'ho lasciato 4 ore a temperatura ambiente.
Poi, l'ho messo su un piano infarinato.
Ho sgonfiato l'impasto e ho fatto una piega; poi ho porzionato l'impasto in 6 parti.
Ho fatto scaldare intanto una padella capiente e antiaderente.
Ho steso ogni pallina in un ovale.
Poi, ho messo un ovale per volta nella padella calda e ho fatto cuocere per circa 6 minuti in tutto, girando il naan a metà tempo.


Ottimi! Sono fantastici anche da soli.
Penso che anche questa ricetta entrerà nella lista del "mai più senza".

Con questa ricetta, partecipo a  Panissimo#30, ospitato da Sandra, che è anche una delle due ideatrici di questa iniziativa bellissima, l'altra è la bravissima Barbara.


Se vi sono piaciuti i naan, perchè non partecipate al #Foodrevolution Day?
Ecco il recap:
1) andate sul post della torta alle amarene presente qui, sul mio blog e scegliete tra le ricette di Jamie Oliver lì proposte
2) le fate senza glutine e senza latte, come da istruzioni
4) mettete nel vostro post il banner che potete scaricare direttamente dal post suddetto o qui
5) mettete il banner anche sul vostro blog
6) usate i due hashtags #foodrevolutionday o #foodrevolutionday2015 nel vostro post,

7) lasciate il vostro link nel post della torta alle amarene e poi io, in qualità di ambassador e di vicepresidente dell'associazione Gluten Free travel and Living, farò tutto il resto


Buon appetito


venerdì 8 maggio 2015

Pancakes di Jamie Oliver senza glutine senza lattosio senza proteine del latte per il #GFFD e per il #Foodrevolutionday

Bontà sopraffina da prepararsi in un attimo per una dolce rivoluzione

E' stata una settimana calda.
Non solo meteorologicamente parlando.
E' passato l'Italicum, c'è stato lo sciopero nazionale degli insegnanti, si è aperto l'Expo a Milano, Milano è stata messo sotto assedio, si è aperto Expo Aquae a Venezia, è nata una principessa ed i Tories hanno trionfato in Gran Bretagna, ma soprattutto si avvicinano le elezioni anche qui.

"Tu che adori Oscar Wilde, sai che scriveva "Adoro i partiti politici: sono gli unici luoghi rimasti dove la gente non parla di politica" ! - mi dice la voce a bitchy.
"Non lo sapevo" ribatto io
"E che scriveva "Democrazia significa semplicemente colpi di randello dalla gente per la gente"?" - continua la voce a bitchy.
"Non lo sapevo, ma se non erro scriveva " La crescente influenza della donna è l'unica cosa rassicurante nella nostra vita politica" ", le rispondo.
E la sua risposta è una scrosciante e sguaiata risata, molto poco elegante per una voce a bitchy.
Avvolgendosi nel suo lungo boa blu, mi apostrofa "La tua ingenuità non è disarmante, è preoccupante. Dovresti dare una ravvivata alle tue cellule grigie".
Mentre svanisce, mi domando se usa qualche trucco col ghiaccio secco per la sua nuvola di fumo, visto che ha deciso di abbandonare le sue Gauloises per sempre per uno stile di vita più sano.
Anche la voce a bitchy è nel mood #foodrevolutionday!

Visto che è venerdì, festeggio due piccioni con una fava: il #GFFD e la #foodrevolutionday, proponendovi una ricetta di Jamie Oliver, facilissima e golosa, ovviamente in versione senza glutine senza lattosio senza proteine del latte.



Pancakes di Jamie Oliver senza glutine senza lattosio senza proteine del latte 
per il #GFFD e per il #Foodrevolutionday
Jamie Oliver's One - cup Pancakes gluten free dairy free milk proteins free


Ingredienti
per 6 pancakes

1 uovo grande extrafresco cat. O
130 g di farina senza glutine senza lattosio MixIt DS
230 ml di latte di cocco Alpro (non full fat, ma light) senza glutine senza lattosio senza zuccheri aggiunti 
8 g di lievito Biovegan senza glutine (cremor tartaro e bicarbonato di sodio già miscelati)
2 g di bicarbonato di sodio
1 cucchiaio di olio di riso

Per accompagnare
sciroppo d'acero senza glutine
salsa ai frutti di bosco fatta in casa, per la quale ho usato sciroppo d'agave
zucchero a velo senza glutine

ciotola, forchetta, cucchiaio, bilancia, ciotoline, padellina, un piccolo mestolo, spatola, carta da cucina, colino, piatti e posate da dolce

*ancora una volta ricordo che: per i celiaci e le persone gluten sensitive bisogna accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 609/2013, che sostiuisce il regolamento CE 41/2009, da D.L 111/1992, da Regolamento di esecuzione CE 828/2014 e nota del Ministero della Salute prot. 600.12/A32/2861. Inoltre, per ulteriori informazioni leggere anche qui e non dimenticare mai il discorso sulle tracce contaminazioni e cross-contaminazioni. Per il lattosio e le proteine del latte controllare sempre le etichette e le diciture in esse presenti.


Procedimento

Nella ciotola ho pesato la farina MixIt e ho aggiunto tutto il latte di cocco.
Ho mescolato bene con la forchetta, eliminando tutti gli eventuali grumi.
Ho aggiunto l'uovo intero e ho mescolato bene.
Infine ho aggiunto il lievito e il bicarbonato di sodio e ho mescolato ancora.
Pronto l'impasto, ho messo a scaldare la padellina sul fornello.
Ho versato il cucchiaio di olio di riso su della carta da cucina e ho utilizzato il tutto per oleare la padellina.
Col piccolo mestolo, ho versato l'impasto nella padellina.
Appena ha cominciato a fare le bolle, con la spatola ho girato la pancake, facendola dorare sul secondo lato.
Bastano davvero pochi minuti e le sei pancakes sono pronte.
Le ho quindi messe sul piatto di portata. 
Ho versato la salsa di frutti di bosco nel piatto di portata; con il colino, ho spolverato il tutto con dello zucchero a velo.
Ho servito a parte lo sciroppo d'acero.
Questa è una porzione per due, da condividere dallo stesso piatto.
Si possono ovviamente fare porzioni singole.




Morbide e gonfie al punto giusto, velocissime da preparare e ahimè anche troppo veloci da gustare, perchè una tira l'altra.
Inoltre, è una ricetta nella quale è facilissimo limitare il contenuto di saccarosio.
Ecco come apro la mia settimana di #foodrevolutionday, organizzata da Jamie Oliver.
Unitevi anche voi al #foodrevolutionday e fate del #cookingfromthescratch una sana abitudine.
Nel post della torta alle amarene ho spiegato come fare, ma faccio un breve riassunto anche qui:

1) andate sul post della torta alle amarene presente qui, sul mio blog e scegliete tra le ricette di Jamie Oliver lì proposte
2) le fate senza glutine e senza latte, come da istruzioni
4) mettete nel vostro post il banner che potete scaricare direttamente dal post suddetto o qui
5) mettete il banner anche sul vostro blog
6) usate i due hashtags #foodrevolutionday o #foodrevolutionday2015 nel vostro post,
7) lasciate il vostro link nel post della torta alle amarene e poi io, in qualità di ambassador e di vicepresidente dell'associazione Gluten Free travel and Living, farò tutto il resto

Facile, no?

Come ambassador per la #foodrevolution vi invito a cucinare con me e con le amiche di GFTL. Non ci sono limiti alle ricette che potete provare e le potete provare fino al 15 maggio 2015! 
Eppoi?... Sorpresa e non dico altro...
Godetevi le pancakes, intanto.
Io le porto anche alle amiche di Panissimo#30, ospitato da Sandra, che è anche una delle due ideatrici di questa iniziativa bellissima, l'altra è la bravissima Barbara.




mercoledì 6 maggio 2015

Torta con amarene sciroppate senza glutine senza lattosio senza proteine del latte

Un dolce ritorno

Il campanile, che non c'è,  ha battuto il tocco.
Invece di the, sto sorseggiando una tisana e mi sono concessa una fetta di dolce.
Quanto tempo è passato dall'ultimo post sul blog?
Era ancora aprile e siamo a maggio.
Quante chiacchierate perse con la mia voce a bitchy?
Macchè!
Abbiamo molte cose da raccontarvi!
Altro che cavoli e re!
E' stato un periodo di fare e disfare valigie.
Sono stata prima ad Assisi, in pellegrinaggio con i miei ragazzi. Un esperienza indimenticabile, che ho avuto il privilegio di vivere con loro.


Poi è stata la volta di Roma, dove come rappresentante di Gluten Free Travel and Living assieme alla collega di redazione Annalisa, abbiamo partecipato a La Tavola del mondo, organizzata dalle meravigliose Petronille del Casato Filo della Rosa.
Anche di questo vi racconterò tante cose belle.
Un anticipazione piccola ve la do: sono la socia onoraria del Casato Filo della Rosa e il mio numero di tessera è il 13.
Persino la voce a bitchy è felicissima!


Disfando e facendo valigie si arriva poi a Budapest. Siamo andati a trovare una cara amica del consorte e la di lei famiglia, per ricambiare la loro visita a Venezia l'autunno scorso.
Anche di Budapest vi racconterò e anche senza glutine e senza latte.


Poi, come vi avevo annunciato nel post precedente sulle rosoline, sono diventata ambassador per il #Foodrevolutionday, iniziativa di Jamie Oliver per l'educazione alimentare.


Quindi, con le mie compagne di redazione di Gluten Free Travel and Living, vi invito a partecipare al #Foodrevolutionday, ma...
Ma facendo le ricette di Jamie senza glutine e senza latte.
Alcune sono già naturalmente senza glutine e senza latte, in quel caso dovremmo solo mettere in pratica i buoni consigli per evitare contaminazioni e cross-contaminazioni e utilizzare materie prime certificate.
In ogni caso la parola d'ordine è #cookingfromthescratch.
A partire da oggi fino al 15 di maggio potete lasciare qui le vostre versioni delle ricette senza glutine e senza latte.
E per chi volesse cimentarsi con i lievitati che ne dite di provare con la pizza?
Jamie Oliver ci propone diversi condimenti ne la pizza di Jamie.
Proponete quindi le vostre versioni, sempre senza glutine e senza latte.
E per gli amanti del pane, vi propongo di mettere in atto il #cookingfromthescratch con due ricette:
Flatbreads
Naan Bread
Insomma, ce n'è per tutti i gusti.
Oltre a mettere il link qui, per partecipare alla food revolution inserite sul vostro blog il badge del #Foodrevolutionday


Per i vostri post, utilizzate anche i due hashtag #foodrevolutionday  #foodrevolutionday2015 ; io diffonderò i link delle ricette da voi fatte sulle pagine della Food revolution nei vari social.

Ricapitolando:
1) scegliete tra le ricette di Jamie Oliver lì proposte
2) le fate senza glutine e senza latte, come da istruzioni
3) postate la ricetta mettendo il link a questo post e anche a al link di Gluten Free Travel and Living
4) mettete nel vostro post il banner che potete scaricare direttamente da qui
5) mettete il banner anche sul vostro blog
6) usate i due hashtags #foodrevolutionday o #foodrevolutionday2015 nel vostro post,
7) lasciate il vostro link qui sotto e poi io, in qualità di ambassador e di vicepresidente dell'associazione Gluten Free travel and Living, farò tutto il resto

E, dopo che avremo inondato di tante cose buone tutto il web...piccola sorpresa... ma non dico di più!
Facciamo vedere a tutti che la #foodrevolutionday è buonissima anche con tanti senza!
E per cominciare col cooking from the scratch, vi invito ad assaggiare questo dolce, che è ovviamente senza latte e senza glutine

Torta alle amarene sciroppate senza glutine senza lattosio senza proteine del latte
Cake with sour black cherries in syrup gluten free dairy free milk proteins free


Ingredienti

3 uova medie extrafresche cat. 0
150 g di zucchero a velo
200 g di farina senza glutine senza lattosio senza proteine del latte MixIt DS
80 g di olio di riso
1/2 cucchiaino da the di vanilla bourbon*
125 ml di yogurt di soja bianco non zuccherato bio senza glutine senza lattosio senza proteine del latte
9 g lievito Biovegan senza glutine (cremor tartaro e bicarbonato di sodio)
un vasetto di amarene sciroppate Fabbri da 230 g, senza glutine

ciotola della planetaria Kenwood, frusta per montare, bilancia, ciotole, leccapentola, cucchiai, stampo da 24 cm di diametro, staccante per teglie senza glutine*, carta forno, piatto da portata

*ancora una volta ricordo che: per i celiaci e le persone gluten sensitive bisogna accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 609/2013, che sostiuisce il regolamento CE 41/2009, da D.L 111/1992, da Regolamento di esecuzione CE 828/2014 e nota del Ministero della Salute prot. 600.12/A32/2861. Inoltre, per ulteriori informazioni leggere anche qui e non dimenticare mai il discorso sulle tracce contaminazioni e cross-contaminazioni. Per il lattosio e le proteine del latte controllare sempre le etichette e le diciture in esse presenti.


Procedimento

Nella ciotola della planetaria ho messo le uova intere e lo zucchero a velo e con la frusta per montare le ho montate alla massima velocità.
Ho preriscaldato il forno a 180°C.
Una volta gonfie e bianche, ho aggiunto l'olio di riso e la vanilla bourbon e ho mescolato.
Ho poi aggiunto lo yogurt di soja e ho mescolato ancora, a bassa velocità.
Ho aggiunto la farina MixIt DS, che avevo precedentemente pesato e miscelato con il lievito.
Ho mescolato tutto a velocità crescente.
Ho spruzzato lo staccante per teglie sulla superficie dello stampo. Sul fondo ho messo della carta forno, che avevo precedentemente tagliato.
Ho versato l'impasto nello stampo.
Ho aggiunto direttamente nello stampo le amarene sciroppate, scolate dal loro sciroppo.
Ho aggiunto tre cucchiaini dello sciroppo delle amarene sulla superficie della torta
Ho infornato in forno caldo per circa 40 minuti.
Ho comunque fatto la prova stecchino.

Per le torte senza glutine, ricordo sempre il tip per la cottura della ginger cake; uno dei problemi dei dolci senza glutine è che si seccano rapidamente, per via della presenza di amidi, ma sia la presenza dello yogurt - ottimo umettante, ovvero che mantiene l'umidità -  e questo trucchetto permettono di avere una torta morbida, con la sua giusta umidità e la sua fragranza.

Una volta cotta, ho sfornato la torta su una gratella per dolci.
Ho poi spolverato con lo zucchero a velo e servito nel piatto di portata.


Chi voleva poteva poi versare un cucchiaino di sciroppo sulla torta.
Una fetta tira l'altra... e la circonferenza s'allarga.


Questo #cookingfromthescratch senza glutine senza lattosio senza proteine del latte è comunque gustoso e goloso. 
Concediamocelo con moderazione e cominciamo a cucinare.
E' la rivoluzione a chiedercelo!