venerdì 27 marzo 2015

Cavolfiore dorato in cocotte senza glutine senza lattosio senza proteine del latte vegan per il #100%GFFD

Piove, senti come piove 
madonna come piove senti come viene giù!

Piove, senti come piove 
madonna come piove senti come viene giù!
(Lorenzo Cherubini aka Jovanotti)

Piove.
E piove da mercoledì.
Quindi, per non impazzire dal mal di testa, bisogna inventarsi momenti di distrazione folle.
Quando piove, io e l'uomo piccolo - per il quale ogni giorno di pioggia è un giorno fortunato - ci mettiamo a cantare.
E cantiamo Piove di Jovanotti.
Siamo capaci di ululati, soprattutto sul secondo giù,  meravigliosamente terrificanti... decisamente meglio di un branco di coyote pazzi e sguaiati ululanti alla luna piena.
Di ciò, il merito è soprattutto mio... diciamolo!
Ci vuole il fisico e anni e anni di stonature ad hoc per poter ululare così.
Modestamente, io ho entrambe le cose.
Siccome piove, siccome il grigio ci avvolge come una coperta pesante, almeno in cucina ci vuole un po' di sole.
Ecco come è nata la ricetta di oggi, ricetta di riciclo che usa gli ultimi cavolfiori di stagione, presentati in modo che anche il "bimbo" più restio a mangiare verdure e ortaggi chieda il bis.
Con questa ricetta partecipo al #100% GFFD,


ma anche alla magnifica raccolta de L'Orto Intollerante, organizzata da Leti Leti e da Manuela.





Cavolfiore dorato in cocotte 
senza glutine senza lattosio senza proteine del latte vegan per il #100%GFFD
Golden cauliflower en cocotte
gluten free dairy free milk proteins free vegan for #100%GFFD


Ingredienti per quattro cocotte

220 g di cavolfiore pulito e cotto al vapore
120 ml di latte di soja senza glutine senza lattosio
40 g di farina di riso
sale 
noce moscata *
curcuma*

cestello per cottura al vapore, pentola a pressione, ciotola per MW, leccapentola, ciotola, microplane, cucchiaio, frusta, cocotte

*ancora una volta ricordo che: per i celiaci e le persone gluten sensitive bisogna accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 609/2013, che sostiuisce il regolamento CE 41/2009, da D.L 111/1992, da Regolamento di esecuzione CE 828/2014 e nota del Ministero della Salute prot. 600.12/A32/2861. Inoltre, per ulteriori informazioni leggere anche qui e non dimenticare mai il discorso sulle tracce contaminazioni e cross-contaminazioni. Per il lattosio e le proteine del latte controllare sempre le etichette e le diciture in esse presenti.



Procedimento

Dopo aver pulito il cavolfiore e dopo averlo cotto nella pentola a pressione con il cestello per la cottura a vapore (ogni pentola a pressione ha le sue istruzioni), ho prelevato 100 g di cavolfiore così cotto.
In una ciotola, l'ho spezzettato con una forchetta.
Ho preriscaldato il forno a 180°.
Per fare la vellutata soda ho fatto così:
In una ciotola ho scaldato il latte nel MW, 1 minuto massima potenza (900 W), poi ho aggiunto la farina di riso e con la la frusta ho amalagamato bene il composto. La farina deve sciogliersi benissimo. Poi 1 minuto in MW sempre a massima potenza, mescolato con la frusta e ancora 1 minuto – 1 minuto e mezzo a massima potenza. Pronta!
Ho salato e aggiunto noce moscata grattuggiata alla vellutata e mescolato bene con il leccapentola.
Ho aggiunto il cavolfiore alla vellutata e ho amalgamato con il leccapentola.
Ho aggiunto la curcuma e ho mescolato di nuovo con il leccapentola.
Con un cucchiaio ho riempito le cocotte, ma non fino all'orlo.
Ho infornato in forno caldo a 180° per 10 - 15 minuti.
Ho servito le cocotte calde, accompagnadole con crostini di pane tostato e con pesto di broccolo fiolaro.
Ognuno ha scelto come mangiarle.


Facile, veloce, saporitissimo, approvato dai "bimbi" di casa (l'uomo grande e l'uomo piccolo).